Perché i Laboratori Espressivi

PER DIVERTIRTI

Divertiti a giocare, sperimentare, riflettere, scoprire il nuovo, trovare le tue idee e quelle altrui.

PER ESPRIMERTI

Esprimiti usando strumenti e metodi teatrali di creazione e comunicazione: osserva, racconta, ascolta. Scopri quello che tu desideri dire.

PER COMPRENDERE

Attiva la tua personale sensibilità, l’attenzione ai dettagli, la percezione dell’insieme. Osserva le tue emozioni.

PER SCOPRIRE LA BELLEZZA

Accresci la bellezza nella tua espressività: un modo per prenderti cura di te. Il teatro è uno strumento, il fine è la persona.

Laboratori Espressivi, che cosa sono

Immagina di giocare con libertà, con immediatezza, senza schemi e senza giudizio di te e degli altri, fino a permetterti di esprimerti pienamente. Questo sono i laboratori espressivi che progetto e conduco: percorsi di formazione della persona che stimolano la creatività immediata che tutti abbiamo per natura.

In pratica, si fanno giochi, attività, esperienze di movimento, spesso accompagnati dalla musica, senza l’assillo della performance. Perché penso che non c’è un modo giusto o sbagliato di esprimere se stessi: o lo si fa o non lo si fa, semplicemente.

 

cosa può accadere in un laboratorio espressivo

Il laboratorio permette di riconoscere e comprendere la dinamiche fra le persone, prima che intervenga la parola. Per cogliere quello che accade in noi e attorno a noi. E in tutto questo vi è una bellezza che va ben oltre la nostra immagine allo specchio e le sue idealizzazioni.

Chi frequenta i laboratori espressivi riferisce di “rivivere sensazioni dimenticate da tempo”. Si torna a fidarsi dei propri sensi, si vedono i propri schemi e ci si permette il cambiamento, l’evoluzione.

Si può anche fare fatica ma, come ha osservato una persona durante una sessione, si tratta di una “buona fatica”, perché alla portata di tutti. E perché apre alla consapevolezza con il piacere della libera e inattesa scoperta.